Archivi categoria: Fantascienza

I Guardiani della Galassia Vol. II – Awesome Mix

I Guardiani della Galassia Vol. II non solo conferma i risultati e le aspettative ereditate dal primo capitolo, ma riesce anche  a presentare allo spettatore qualcosa di inaspettato. L’impressione è che le avventure strampalate di questi caotici eroi spaziali siano diverse da quelle degli altri personaggi Marvel. Ma la differenza è tutt’altro che casuale, poiché appartiene ad un progetto cinematografico e produttivo che coinvolge e mette in relazione tutte le componenti dell’universo fantastico creato da Stan Lee.

guardiani-della-galassia-vol-2-v18-29189

Continua la lettura di I Guardiani della Galassia Vol. II – Awesome Mix

Rogue One – Riflessioni su Star Wars e sul sequel-to sequel

Realizzare un film, pensando al successivo è un approccio creativo ricorrente nelle produzioni degli anni duemila. Non si tratta di pensare a un progetto cinematografico strutturato in capitoli e saghe, ma di far coincidere la disposizione seriale con l’oggetto stesso della creatività. Marvel Studios docet, cosiderando la velocità con cui è riuscita ad istituzionalizzare nel cinema dei meccanismi di narrazione che provengono dalla serialità televisiva: il cross-over, il cliffhanger (post titoli di coda), il grande evento del season finale, che nella traduzione marveliana equivale al capitolo di fine ciclo sugli Avengers. La Disney non è da meno e decide di recuperare una delle saghe-fenomeno cult più importanti della storia del cinema, capace di connettere gli anni 70′ con i primi del Duemila: Star Wars.

rogueone_onesheeta_1000_309ed8f6

Continua la lettura di Rogue One – Riflessioni su Star Wars e sul sequel-to sequel

Star Trek Beyond – L’eccesso e il vuoto

 

Star Trek Beyond fa nebulosa da tutte le parti.
Il discorso potrebbe chiudersi qui, archiviando il film fra i tanti prodotti di genere, che si susseguono incessantemente da qualche anno a questa parte, senza lasciare traccia del proprio passaggio. Tutti uguali, tutti senza pretese, tutti mediocri, tutti scomparsi. Nel migliore dei casi attirano un buon bacino di pubblico, se la strategia promozionale si dimostra di successo, dopodiché si dissolvono lentamente lungo la filiera distributiva cinematografica; alla fine è come se non fossero mai esistiti.

maxresdefault

Continua la lettura di Star Trek Beyond – L’eccesso e il vuoto

X Men: Days of a future past – Trionfo delle Star

X-Men: Days of future past è il miglior film ispirato agli X-Men. Il più ambizioso, il più atteso, il più risonante. Lo si intuisce ancor prima di entrare nella sala cinematografica, seguendo gli innumerevoli trailer, i commercial spots, le interviste, i backstage, i tour internazionali e l’enorme spazio promozionale dedicato ai divi presenti in questa pellicola. Vecchi e nuovi, da Hugh Jackman a Jennifer Lawrence, il film è una parata di volti celebri, che si contendo la scena frame dopo frame tra battaglie, mutazioni e sentimenti.x_men_days_of_future_past_banner-wide

Un soggetto avvincente che incontra un cast eccezionale, che viene a sua volta diretto dal regista ideale: Bryan Singer, il padre (adottivo) cinematografico degli X-Men.

Continua la lettura di X Men: Days of a future past – Trionfo delle Star

After Earth – M. Night Shyamalan torna dopo la fine del mondo

M. Night Shyamalan torna al cinema, dopo tre anni, confermando la sua ciclicità realizzativa, con un film di fantascienza, molto proiettato nel futuro, almeno di un secolo dopo la fine della Terra. Il progetto nasce da soggetto di Will Smith, protagonista insieme al figlio Jaden, mentre sceneggiatura e regia sono affidati al già citato Shyamalan.

after earth

Al film non manca nulla; tutto è chiaro ed immediato, partendo dalle premesse iniziali, passando per le dovute riflessioni preventive sul futuro del nostro pianeta (che da qualche decennio a questa parte non mancano di mostrarsi nella loro più spettacolare veste apocalittica), fino ad arrivare ai ritmi, quasi da movimento musicale, che scandiscono passo dopo passo il succedersi degli eventi fino alla catartica conclusione. Continua la lettura di After Earth – M. Night Shyamalan torna dopo la fine del mondo

The Host: Stephenie Meyer ritorna al cinema

I romanzi della scrittrice Stephenie Meyer continuano ad attraccare al cinema. Dopo la sfiancante saga fantasy di Twilight, che vanta lo sforzo di ben 5 film, questa volta tocca a The Host, film tratto dall’omonimo romanzo fantascientifico. In apparenza la sostanza non cambia e gli ingredienti sembrerebbero gli stessi: un amore impossibile, valanghe di sentimentalismo ed intrecci tra creature singolari. Tuttavia la verità per quanto concerne The Host è differente e la gravosa eredità della saga di Twilight, si manifesta come poco più che spettro maliziosamente risonante.url-1 Continua la lettura di The Host: Stephenie Meyer ritorna al cinema

Cloud Atlas – Un Odissea della storia umana

La storia umana è segnata da leggi non scritte che si tramandano di generazione in generazione, mutando la propria forma quel tanto che basta per sopravvivere alla corrosione del tempo. La sopravvivenza di una legge ne determina la forza e con essa la possibilità di scrivere il futuro. E’ la natura umana che permette l’esistenza di queste leggi e il loro destino è legato a doppio filo con quello dell’umanità.Cloud-Atlas

Nel 1916, D.W. Griffith, forse il primo grande regista del cinema delle origini, realizzò un film intitolato Intolerance, in risposta alle accuse di razzismo per il suo film precedente La nascita di una nazioneIn esso Griffith porta avanti contemporaneamente 4 storie, ambientate in epoche storiche differenti tra loro e dimostrando come l’intolleranza abbia svolto un ruolo determinante in ognuna di esse. A distanza di quasi un secolo, i fratelli Wachowski e Tom Tykwer tornano a cimentarsi nella sfida di ricostruire un epica storia della specie umana, indagando sulle leggi inviolabili che regolano e sconvolgono le società nel corso delle epoche storiche.

Continua la lettura di Cloud Atlas – Un Odissea della storia umana