Archivi categoria: Incontri

Brothers of the night – Visioni Fuori Raccordo X

Brothers of the night, documentario di Patric Chiha, presentato nella sezione “Visioni internazionali” del Fuori Raccordo – Rome Documentary Fest non è propriamente un documentario. O almeno non secondo l’ideale comune. E’ piuttosto un cortocircuito fra il dispositivo documentaristico che s’immerge nella realtà raccontata e la costruzione grottesca ed espressionistica della messa in scena.

brothers-of-the-night-1000x576

Continua la lettura di Brothers of the night – Visioni Fuori Raccordo X

Babylonia mon amour – MedFilm Fest XXIII

Babylonia mon amour è un film sulla sopravvivenza. Il racconto di una realtà drammatica e viva, attuale e radicalmente veritiera, che è il frutto di un processo di studio prolungato ed immersivo di un pezzo di società. In origine c’è il viaggio in Spagna dell’autore e regista Pierpaolo Verdecchi, che racconta agli spettatori del MedFilm Festival il suo bisogno di << vivere un’esperienza nuova , lontano dalla cultura e dalla società italiana>>. A Barcellona inizia a seguire un gruppo di ragazzi senegalesi e ne racconta attraverso il documentario lo sforzo di sopravvivere al quotidiano e di adattarsi ad una società complessa, diversa e vessata da conflitti interni. << Il territorio dei migranti>>, spiega Verdecchi, <<era la realtà che mi interessava di più, quella che spesso si sconsiglia di frequentare>>, perché pericolosa, perché diversa, perché incompresa, nella sua singolarità culturale e non nell’accezione patetica del termine.

babilonia

Continua la lettura di Babylonia mon amour – MedFilm Fest XXIII

In bici senza sella – Incontro con gli autori alla Sapienza

Si può definire lo sforzo del ciclista. Quel momento cruciale in cui si ha di fronte un percorso in salita e si è costretti a pedalare in piedi, con più forza e senza sella, per raggiungere la vetta. E’ una prova di tenacia e resistenza, che non tutti riescono a sostenere.  << In un certo senso è come se la nostra generazione fosse obbligata a pedalare sempre in piedi, raggiungendo i propri obiettivi con molta più fatica del dovuto>> così Alessandro Giuggioli, co-produttore di In bici senza sella, rivela il significato del titolo e l’idea alla base del suo film davanti agli studenti della Sapienza.

locandina

Continua la lettura di In bici senza sella – Incontro con gli autori alla Sapienza

11° Festa del Cinema di Roma – Focus “Immortality”

Un anziano siede al tavolino del vagone ristorante, mangiando a malapena. E’ su un treno in sosta e dal finestrino scintillano luci di avvertimento verdi, gialle e rosse, fantasie di colore di una notte tempestosa. Un momento apparentemente innocuo, semplice, imprevedibile, segno di una realtà talmente vera che inganna.

immortality_2

Così si apre Immortality (titolo originale Javdanegi), film del regista iraniano Mehdi Fard Ghaderi che si presenta alla Festa del Cinema di Roma con il suo primo lungometraggio. Un lavoro originale, sorprendentemente profondo e dall’audace sperimentalismo tecnico. Senza dubbio una delle opere più belle e valide del Festival.

Continua la lettura di 11° Festa del Cinema di Roma – Focus “Immortality”

A Serbian Film

Scandalizzare è un atto di protesta, di sovversione e rivolta verso un sistema (culturale, economico, politico etc.) che si ritiene sbagliato, malevole o semplicemente non si accetta. Pasolini scandalizzava, come anche Bunuel, e Dalì e Duchamp prima di lui. Oggi il confine fra lo “scandalo” e la “provocazione” è più trasparente. Per esempio, Vincent Gallo e Lars Von Trier sono dei rivoluzionari o degli ottimi provocatori?

La provocazione è commerciale, lo scandalizzare è incommerciabile. O almeno è difficilmente commerciabile. Questo potrebbe essere un criterio, per cui vediamo Eli Roth e le sue torture splatter nei cinema, in DVD e On Demand senza problemi. Quindi senza conflitto.

Continua la lettura di A Serbian Film

MashRome Film Fest – Impressioni dal 3° appuntamento al Teatro dell’Orologio

“Siamo sempre state affascinate dal mondo del mash up e del remix, prima a livello musicale poi a livello cinematografico. D’improvviso, nel 2011, ci siamo rese conto che in Italia non esisteva un festival di questo tipo, mentre invece gli artisti pullulavano. Così, lanciando il festival, gli artisti di remix, mash up e cinema sperimentale hanno incominciato a mandarci lavori da tutto il mondo. Un boom, no?”

                                                                                            Mariangela Matarozzo e                                                                                               Alessanda Lo Russo

 Il MashRome Film Fest, evento  fondato e diretto da Mariangela Matarozzo e Alessandra Lo Russo, è  giunto alla 3° edizione e si presenta come un grande contenitore di idee, dove è possibile trovare e mescolare veramente di tutto. Due luoghi storici della capitale, l’Ara Pacis e il Teatro dell’Orologio, che fungono da base d’atterraggio per questo universo multiforme di sperimentazione; Due spazi simbolo, della classicità (il primo) e dell’arte underground multidisciplinare (il secondo), per ospitare un evento che fa dell’incontro tra la realtà e la fantasia, il legame indissolubile tra passato, presente e futuro. Continua la lettura di MashRome Film Fest – Impressioni dal 3° appuntamento al Teatro dell’Orologio