Archivi categoria: Documentario

Brothers of the night – Visioni Fuori Raccordo X

Brothers of the night, documentario di Patric Chiha, presentato nella sezione “Visioni internazionali” del Fuori Raccordo – Rome Documentary Fest non è propriamente un documentario. O almeno non secondo l’ideale comune. E’ piuttosto un cortocircuito fra il dispositivo documentaristico che s’immerge nella realtà raccontata e la costruzione grottesca ed espressionistica della messa in scena.

brothers-of-the-night-1000x576

Continua la lettura di Brothers of the night – Visioni Fuori Raccordo X

Babylonia mon amour – MedFilm Fest XXIII

Babylonia mon amour è un film sulla sopravvivenza. Il racconto di una realtà drammatica e viva, attuale e radicalmente veritiera, che è il frutto di un processo di studio prolungato ed immersivo di un pezzo di società. In origine c’è il viaggio in Spagna dell’autore e regista Pierpaolo Verdecchi, che racconta agli spettatori del MedFilm Festival il suo bisogno di << vivere un’esperienza nuova , lontano dalla cultura e dalla società italiana>>. A Barcellona inizia a seguire un gruppo di ragazzi senegalesi e ne racconta attraverso il documentario lo sforzo di sopravvivere al quotidiano e di adattarsi ad una società complessa, diversa e vessata da conflitti interni. << Il territorio dei migranti>>, spiega Verdecchi, <<era la realtà che mi interessava di più, quella che spesso si sconsiglia di frequentare>>, perché pericolosa, perché diversa, perché incompresa, nella sua singolarità culturale e non nell’accezione patetica del termine.

babilonia

Continua la lettura di Babylonia mon amour – MedFilm Fest XXIII

Un’ora sola ti vorrei – Il cinema del documento

Un’ora sola ti vorrei è un documentario realizzato nel 2002 da Alina Marazzi, regista e artista contemporanea. Il progetto nasce molti anni prima, paradossalmente anche prima che l’autrice ne concepisse l’idea; un percorso di gestazione lungo un secolo, affrontato e tramandato di padre in figlio, attraverso catene di lasciti, che solo i legami sanguigni possono assicurare. Un cinema che rievoca la forza del documento, come medium capace di conservare tracce di vite passate e da esse rianimare i ricordi dei nostri cari, defunti o mai conosciuti. Un indagine, doppiamente esistenziale se si vuole, che restituisce ad una madre l’amore per la figlia e viceversa.Un ora sola - locandina

Continua la lettura di Un’ora sola ti vorrei – Il cinema del documento