Archivi tag: intermedialità

Song to song – Tempo, spazio e superficie del vissuto

Lo sguardo di Malick si insinua fra i rituali della contemporaneità, osservando, da un oblò distorcente, le grandi celebrazioni collettive del nostro tempo. Fra i concerti rock di Austin e i laser delle discoteche metropolitane, si ricercano delle visioni evocative della vita, così da recuperare le dimensioni di libertà e felicità; trovare la reincarnazione visiva di un concetto. La camera aggredisce i personaggi, cerca nei loro visi e sulla loro pelle delle risposte. Si concentra sui dettagli, con una sensualità istintuale: le mani, le gambe, il ventre. Elementi scorporati, che rievocano frammenti d’esistenza.

la-et-mn-song-to-song-review-20170316_tx9MvKl

Continua la lettura di Song to song – Tempo, spazio e superficie del vissuto

Stranger Things – Spielberg, I Goonnies, Stephen King e Netflix

America, anni ’80. Un bambino scompare misteriosamente e un altro senza identità appare dal nulla. Alcuni abitanti della cittadina di Hawkins si mettono alla ricerca di risposte che spieghino i due insoliti avvenimenti. Da questo nasce Stranger Things, una fusione perfetta fra precursori compatibili: Spielberg, I Goonies e Stephen King.

Mike – Something is coming…Something hungry for blood….

stranger-things-tre-nuovi-personaggi-per-la-seconda-stagione

Continua la lettura di Stranger Things – Spielberg, I Goonnies, Stephen King e Netflix